News di Penne Matte

Brevi riflessioni su City di Clifford Simak

In origine avrei voluto intitolare questo mio pezzo “Perché City di Clifford Simak è il romanzo di fantascienza migliore di tutti i tempi”. Certo, sarebbe stato un titolo provocatorio, mi sarei conformato alla spietata legge del clickbaiting (alla continua ricerca dei “migliori dieci” e dei “precursori”) e, come spesso accade oggi, non vi avrei comunque […]

st.spataro@gmail.com

Persone, personaggi e sciacallaggio

Ieri stavo passeggiando per il centro, e ho visto una ragazza seduta su una panchina. Era da sola, eppure sembrava stesse chiacchierando con qualcuno. Aveva l’aria di divertirsi un sacco, come se stesse ascoltando una buffa storiella, e aveva una mano alzata, come a reclamare il proprio turno in una conversazione. Ribadisco, era da sola. […]

Laleggivendola@gmail.com

Libri e parole. Glossario editoriale

Ci sono termini, alcuni tecnici e oscuri, altri dal suono più affascinante e misterioso, che dovrebbe conoscere chiunque desideri avvinarsi al mondo editoriale, e da cui non può prescindere nessun aspirante scrittore. Poiché molti lettori di Penne Matte appartengono a questa seconda categoria, ecco un rapido glossario delle principali parole con cui sarebbe bene avere […]

mancuso.marina@gmail.com

Lions di Bonnie Nadzam – recensione

Lions di Bonnie Nadzam, edito da Edizioni Black Coffee nella traduzione di Leonardo Taiuti, è uno di quei libri di cui si potrebbe parlare a lungo, la cui storia si presta a immergersi negli interrogativi ricorrenti sull’identificazione del genere “fantastico”, sulla volontà di uno scrittore di celare parte della storia, per lasciare delicatamente che il […]

Laleggivendola@gmail.com

Gli ossimori di un giovane sbirro milanese

Artificio letterario basato sull’accostamento di parole di senso opposto, l’ossimoro in genere è composto da un nome e un aggettivo, in apparenza incompatibili tra loro e talvolta opposti. Usato per rafforzare un concetto, il termine deriva dal greco e nasce dall’unione tra ὀξύς, “acuto” e μωρός, “ottuso”. A differenza di altre figure retoriche non è […]

mancuso.marina@gmail.com

I libri di sangue di Clive Barker

Clive Barker è senza dubbio uno degli autori horror più interessanti dei nostri giorni. Il suo eclettismo gli ha permesso sin da giovane di spaziare nelle arti visive, a partire dalla pittura fino ad arrivare a quelle per cui lo conosciamo noi, il cinema e la letteratura. Conosco Barker, come autore e non di persona […]

st.spataro@gmail.com

Stanislaw Lem e la fantascienza umoristica

Di recente, un sondaggio proposto dalla pagina Facebook di Penne Matte chiedeva agli utenti quale fosse il loro autore di fantascienza umoristica preferito. I candidati erano solamente due. Da una parte c’era il famoso e irriverente Douglas Adams, noto per la sua Guida intergalattica per autostoppisti (1979), dall’altra invece l’altrettanto noto Stanislaw Lem. Molti hanno […]

st.spataro@gmail.com

Ripetizioni e sinonimi

Errore tra i più diffusi, la ripetizione è una tentazione a cui in pochissimi sanno resistere. Chiunque scrive, che sia per lavoro o per passione, ha dei termini o delle espressioni a cui è incredibilmente affezionato. È un’abitudine quasi automatica, molto simile al vizio, che si fa fatica ad abbandonare. Da un angolo del nostro […]

mancuso.marina@gmail.com

Laguna di Nnedi Okorafor – recensione

Articolo pubblicato su Wired.it La prima cosa che stupisce di questo romanzo è la lingua. Siamo in presenza di un’autrice che riesce a parlare sulla pagina. Anche se scrive in terza persona, la sua è un prosa fluida, scorrevole e diretta, che stabilisce un contatto intimo col lettore. Nnedi Okorafor, classe 1974, è una afro-americana di […]

grandi.albe@gmail.com

Sineddoche e metonimia spiegate da Jay McInerney

Sineddoche e metonimia. Due parole dal suono non bellissimo e nemmeno facili da ricordare. Eppure sono due artifici letterari che usiamo molto più spesso di quanto si possa credere, sia parlando che scrivendo. Entrambe le figure retoriche implicano la sostituzione di una parola con un’altra. Nel caso della metonimia (dal greco μετωνυμία, composto da μετά […]

mancuso.marina@gmail.com

Quando la morte è un personaggio

Nella letteratura, la morte ha quasi lo stesso peso dell’amore. Eros e Thanatos. Tema centrale, metafora, simbolo. Potremmo stare giorni interi a elencare prodotti letterari che vedono al proprio centro la morte, partendo dall’epica fino ad arrivare a, chessò, L’invenzione della madre di Marco Peano (Minimum Fax, 2015), in cui il protagonista si trova ad […]

Laleggivendola@gmail.com

Quando scrivere è insicurezza

Ho spesso a che fare con aspiranti scrittori e, in generale, produttori di testi originali. Qualche giorno fa un’amica mi ha invitata a casa sua con l’allettante prospettiva di una tisana e qualche puntata di una serie tv; già che c’eravamo, ci siamo messe a rivedere insieme la sua tesi, interamente dedicata a un argomento […]

Laleggivendola@gmail.com

Come scrivere una scena di paura

Il genere horror, checché ne dicano i detrattori, è senza dubbio uno dei più complessi stilisticamente. Dico questo per il semplice motivo che non è facile far paura a qualcuno con la parola scritta. Non è facile toccare delle corde così intime da poter far spaventare il lettore. La cosa funziona sicuramente meglio al cinema, in cui […]

st.spataro@gmail.com

Laguna di Nnedi Okorafor – recensione

Laguna di Nnedi Okorafor, edito da Zona 42 nella traduzione di Chiara Reali. Un romanzo di cui ho terminato la lettura già da qualche giorno, che mi ha lasciato per un po’ a riflettere delle sue implicazioni politico-ambientali – invero piuttosto semplici – e narrative, assai più originali. Nnedi Okorafor è nata a Cincinnati nel […]

Laleggivendola@gmail.com

Libri e parole. Il menabò

La tecnologia sta innovando e rivoluzionando ogni campo lavorativo, editoria compresa, ma ci sono ancora delle abitudini che restano più o meno invariate in ogni redazione o casa editrice. Tra queste c’è la compilazione del menabò, operazione artigianale e affascinante, che, per i più tradizionalisti (e precisi) comporta l’uso di forbici, colle e righelli. Il […]

mancuso.marina@gmail.com